Ciao Daniele. Chi sei e come nasce il progetto Cartoon Cover Band?
Ciao Maurizio. Mi chiamo Daniele Colantoni, ho 39 anni,  sono nato a Roma ma per ragioni di carattere lavorativo vivo in Svizzera dal 2012. Sono un Agente di Sicurezza ma per 15 anni in Italia sono stato consulente finanziario per un importante rete immobiliare.  Essendo nato nell’anno 1975 appartengo a quella fortunata fascia generazionale, cresciuta con i primi meravigliosi cartoni animati di origine giapponese. Con quest’ultimi ho avuto fin da piccolo un rapporto molto intenso; ne ero catturato completamente. Le storie, i messaggi all’interno dei vari dialoghi, i disegni che secondo me, proprio perchè erano ancora creati e colorati a mano, avevano “un anima” che i cartoni di oggi, animati al computer, non hanno purtroppo più. Una grossa fetta di merito va data anche al grandioso doppiaggio storico che ne ha caratterizzato i personaggi con delle voci meravigliose che mai potrebbero essere sostituite da qualcun’altro. Un esempio è Romano Malaspina, possente e straordinaria voce di Actarus nel cartone “Atlas UFO Robot”.

La prima edizione ha visto Clara Serina come madrina e ospite della serata e Mauro Ridolfi come rappresentante del mondo Cosplay. Inoltre Andrea Agresti ha fatto una comparsata purtroppo breve dovuta a problemi di tempo. E non solo. Radio Animati ti ha intervistato (link) dandoti modo di pubblicizzare un evento che era nato quasi per gioco. Ti aspettavi tutto questo?
Il progetto “Cartoon Cover Band” nasce dalla mia passione per la musica ma in particolar modo per le sigle e bgm che ascoltavamo tutti all’inizio, durante e alla fine di ogni cartone animato. Ovviamente parlo sempre degli anni 80.
Ti racconto un aneddoto che non ho mai raccontato a nessuno. Quando ero piccolo e stavo puntualmente davanti la tv, spesso cantavo le sigle facendone addirittura una coreografia basata su come ballavano i personaggi nella sigla stessa. Ancora ricordo l’imbarazzo che ebbi quando mia madre entro’ nella mia stanza e mi vide ballare la canzone di Lamu’. Ma va beh, ad oggi ne ho un ricordo prezioso che custodisco gelosamente. Queste musiche hanno sempre avuto un ruolo molto speciale per me e sebbene crescendo le ho dovute mettere in un immaginario “baule di ricordi”, nel 2010 ebbi un idea grazie anche al supporto di un amico che faceva già musica….perchè non creare una Cartoon Cover Band??!!
Nel 2011 riuscii dopo varie peripezie a creare la mia Band, che avrebbe dovuto includere in buona parte del repertorio sigle in lingua giapponese. Tant’è vero che per il nome della Band scelsi “Kōtetsu Band”. Fu’ l’inizio di un bellissimo viaggio che mi porta fino ad oggi e che spero continui piu’ lungo possibile.  Prima ancora della pagina ufficiale creai un gruppo su Facebook, una piattaforma che all’epoca non mi interessava per un uso privato, ma che alla fine utilizzai per poter divulgare la nascita del gruppo. Visto che il gruppo lo creai quando ancora il nome della Band non c’era, il nome che gli diedi fu il nome generico “Cartoon Cover Band”. Quando poi, per divergenze interne al gruppo, la band si sciolse….decisi, e ad oggi sono grato a me stesso per questa decisione, che il gruppo sarebbe diventato il punto di riferimento per tutte le Cartoon Cover Band italiane e il nome resto’ quello. Cosi nacque tutto…gradualmente ho avuto l’onore di conoscere moltissime band, di vecchia e nuova fondazione.
Lo spirito che ho sempre voluto creare e trasmettere era quello di “condivisione” e “sinergia”.

Il tuo gruppo su Facebook si è popolato in breve tempo di tantissimi musicisti e appassionati. Che aspettative hai per il futuro per questo “movimento” che hai creato?
Non è stato facile all’inizio gestire il gruppo per farlo indirizzare nella “direzione” che volevo e a cui tenevo molto. In questo, e ci tengo a dirlo, mi ha dato una grossa mano un amico che conobbi di persona proprio nel periodo della creazione della Band e a cui diedi poco dopo la carica di amministratore. Sto parlando di Gianfranco Bertiboni, conosciuto in rete come “Giaffy” e anche lui uno dei maggiori appassionati e competenti in materia “cartoon”. Con lui abbiamo vissuto tanti momenti bellissimi e goliardici e devo rivolgergli un sentito grazie per tutto il suo supporto costante.
Benchè la partecipazione è sempre stata graduale man mano che le varie band percepivano nel nostro spazio un clima “nuovo”….visibilmente “ordinato”, gestito con passione, serietà e tendente all’aggregazione…l’apice del nostro gruppo è stato l’anno scorso dove decisi, visto ormai i tanti buoni rapporti, di creare il 1° Raduno Nazionale delle Cartoon Cover Band, svolto a Lucca durante il Lucca Comics & Games”,  che tu ricorderai bene, caro Maurizio, visto che ne hai fatto parte integrante come ospite speciale!
Le Band che hanno partecipato sono state: I “Telericordi?! Band”, vincitori del Contest, la “Flotta di Vega”, la “BimBumBAND”, le “Stelle di Hokuto, e i “Cartoon@work”.

Dicci due parole sul Primo Raduno Coverband svoltosi a Lucca Comics 2014. Chi ti ha aiutato nella realizzazione di questo progetto?
Insieme a noi, come hai detto bene tu, c’era anche una madrina d’eccezione, Clara Serina, cantante dei meravigliosi “Cavalieri del Re” e Mauro Ridolfi, cosplayer di fama nazionale, che per la prima volta è stato ripreso ed intervistato in “abiti civili”. E’ stata una nostra esclusiva di cui ne andiamo molto fieri. Ma l’orgoglio maggiore è stato conoscerlo meglio scoprendo che dentro i suoi cosplay si nasconde una persona bellissima e dal grande animo.
A sorpresa abbiamo avuto la gradita visita di Andrea Agresti, personaggio conosciuto per il programma “Le iene”, e che ultimamente gravita intorno agli eventi “Cartoon”. Ricordo che ha presentato una delle tappe romane del Lucca Comics on tour.
Come ciliegina sulla torta abbiamo anche avuto l’onore di avere un collegamento telefonico con il maestro “Claudio Maioli”, interprete della bellissima sigla italiana di “Kenshiro”.
Come ricordavi giustamente tu, durante il Lucca Comics ho avuto il piacere di essere intervistato dagli amici di Radioanimati, nelle persone di Talamo Pellegrino e Lorenzo Nutini, dove ho avuto la possibilità di promuovere il Raduno, di fare una breve cronistoria degli eventi che mi hanno portato a questo evento e cio’ a cui auspico per il futuro. Ho molto apprezzato questa loro disponibilità e li ringrazio sentitamente!!  (guarda l’intervista di Radio Animati)
Tengo molto a far presente che sia la presenza di Clara Serina, sia la Telefonata a Claudio Maioli ma anche la stessa intervista di Radioanimati sono state possibili grazie alla collaborazione di un amico che si chiama Francesco Cossar, presente al Raduno insieme alla sua compagna Alessia Bernardel ed entrambi fondatori della Band “Cartoon@work”. A loro va tutto il nostro affetto e riconoscenza. Non avremmo avuto il successo che abbiamo avuto senza di loro.

Ti aspettavi tutto questo?
Se mi aspettavo tutto questo??? Assolutamente NO! Con Giaffy lo diciamo spesso e per scherzare canticchiamo la famosa canzone “Eravamo 4 amici al bar….che volevano cambiare il mondo….”
Per ironia, oggi siamo veramente in 4 nello “Staff” di “Cartoon Cover Band – Goldrake Generation”. Per il Raduno dell’anno scorso si sono aggiunti 2 amici, Fabrizio Pellegrini, che ha curato le fotografie e Andrea Pierini che, insieme a Giaffy ha curato le riprese, per poi realizzare l’appassionato montaggio di quella bellissima serata. (Guarda il video del Raduno)
Le aspettative per il futuro sono ampie! In cantiere ci sono veri progetti e di varia natura. Li considero tutti realizzabili anche se già so’ che sarà molto impegnativo portarli a termine. La cosa non mi spaventa minimamente perchè continuerò a ricavare forza e sostegno dalla mia passione e da tutti coloro che fino ad oggi hanno creduto in noi e nella nostra “Vision”.
Purtroppo pero’ caro Maurizio non posso svelarti nulla ancora se non che quest’anno abbiamo l’intenzione di evolvere la nostra identità. Ormai con l’evento di quest’anno consolideremo a molti il pensiero che non siamo solo un gruppo di amici che a tempo perso si concede qualche ora conviviale…
Ma siamo un TEAM unito e affiatato che ha un obiettivo: Supportare in qualunque forma i gruppi di tutt’italia e realizzare degli eventi che vedano protagoniste..le Cartoon Cover Band del nostro paese.
Per un evoluzione naturale avremo una nuova “pelle”, ma la sostanza rimarrà tale. Quest’identità ha già un nome ma non lo posso ancora rivelare. Presto lo annunceremo e tu caro Maurizio sarai tra le primissime persone che lo saprà.

In materia “Manga&Anime” esistono molte pubblicazioni che spaziano in ogni dove. Hai mai pensato ad un progetto che possa portare ad una pubblicazione editoriale?
Ebbene si, anche in ambito editoriale sto preparando le basi per un bellissimo progetto che possa per la prima volta in Italia far conoscere meglio il mondo delle CCB e tutto cio’ che ne sta attorno.

Ovviamente siamo tutti curiosi di sapere cosa bolle in pentola per il secondo raduno. Puoi darci già qualche anticipazione?
Eh, il 2° Raduno sarà un’altra tappa fondamentale per Noi. Diciamo che in parte l’organizzazione già è in essere. Manca la conferma completa dei partecipanti e degli ospiti illustri. Posso dirti che oltre alla tua gentile presenza, ci sarà nuovamente anche la dolcissima Clara Serina, Mauro Ridolfi, accompagnato dalla sua dolce metà Jessica Orsi….
Ma, per quest’anno sto puntando a creare 3 categorie di ospiti speciali: Musica, Doppiaggio e Disegno.
In tutte e 3 le categorie abbiamo già rivolto gli inviti a chi desidereremmo fosse dei nostri quella sera ma dobbiamo confermare nei prossimi mesi.
Non posso dirti di più. Chi vorrà seguirci lo potrà fare seguendo il nostro gruppo su Facebook e sarà il benvenuto. (Link https://www.facebook.com/groups/CartoonCoverBand/)
Carissimo Maurizio, Ti ringrazio per questo piacevolissimo incontro e ovviamente…
Ci vediamo al Nostro 2° Raduno Nazionale !!
Un saluto lo rivolgo anche a tutti le persone che seguono il tuo bellissimo sito “Vite da Peter Pan”.

Daniele Colantoni

| Interviste |
Scritto da
-