Cristina D’Avena e Il tulipano nero: 4 luglio o 14 luglio?

Cristina D’Avena e Il tulipano nero: 4 luglio o 14 luglio?

“Il 4 luglio s’arrende il bastione, il Re tentenna, c’è la rivoluzione!”

Chi conosce le sigle e nello specifico quelle di Cristina D’Avena riconoscerà subito questa frase e la sigla in questione.

Ebbene si, parliamo della sigla della serie tv La Stella della Senna, interpretata da Cristina D’Avena nel 1984 e scritta da Augusto Martelli (musica) e Alessandra Valeri Manera (testi).
Alla sua prima uscita, la serie fu intitolata “Il Tulipano Nero” perché  in fase di adattamento chi vide i primi episodi pensò che il protagonista fosse appunto il Tulipano Nero. Solo successivamente si resero conto che era un comprimario e che la vera protagonista era la Stella della Senna seppur in realtà già dal titolo giapponese della serie era chiaro chi fosse il personaggio protagonista (La Seine no Hoshi).

Un errore nel testo corretto in una seconda edizione della sigla

Chi conosce le sigle tv sa che esistono due versioni della stessa sigla. Nella prima versione che uscì proprio nel 1984 nella prima edizione del cartone animato, c’è un errore di cui magari non tutti sono a conoscenza che fa riferimento alla data del 4 luglio e all’associazione con la rivoluzione francese: “il 4 luglio si arrende il bastione, il quattro luglio c’è la rivoluzione”.
C’è un problema però… L’inizio della Rivoluzione Francese, ebbe inizio con la Presa della Bastiglia ma il 14 luglio, e non il 4
Resisi conto dell’errore nel testo, è stata quindi eseguita un seconda versione con un testo diverso e che è poi quello più conosciuto.
Il nuovo testo fa così: “lungo la Senna si arrende il bastione, il Re tentenna, c’è la rivoluzione”

Duets Forever: Cristina D’Avena e Fabrizio Moro interpretano il Tulipano Nero

A distanza di 34 anni, Cristina D’Avena incide nuovamente questa sigla nella seconda edizione di “Duets: tutti cantano Cristina”, album che le ha portato un disco di Platino e tante soddisfazioni.
Questo secondo album dedicato ai duetti si chiama “Duets forever” e, come nel primo, artisti del panorama italiano si cimentano in duetti sulle note di alcune tra le oltre 100 sigle storiche di Cristina. Insieme a Fabrizio Moro, Cristina presenta questa nuova edizione della sigla del “Tulipano Nero” ovviamente con il testo corretto

 

Ecco le tracce di questi due album

Duets

  • Pollon, Pollon combina guai feat. J-Ax
  • Nanà Supergirl feat. Giusy Ferreri
  • L’incantevole Creamy feat. Francesca Michielin
  • Occhi di gatto feat. Loredana Bertè
  • Kiss me Licia feat. Baby K
  • Magica, magica Emi feat. Arisa
  • Mila e Shiro due cuori nella pallavolo feat. Annalisa
  • Jem feat. Emma
  • I puffi sanno feat. Michele Bravi
  • Siamo fatti così feat. Elio
  • E’ quasi magia, Johnny feat. La Rua
  • Una spada per Lady Oscar feat. Noemi
  • Che campioni Holly e Benji feat. Benji & Fede
  • Sailor Moon feat. Chiara
  • Piccoli problemi di cuore” feat. Ermal Meta
  • All’arrembaggio! feat. Alessio Bernabei

Duets Forever

  • Canzone dei Puffi feat. Patty Pravo con la partecipazione di Fabio De Luigi
  • I ragazzi della Senna (Il Tulipano Nero)  feat. Fabrizio Moro
  • Georgie feat. Dolcenera
  • Memole dolce Memole  feat. Elisa
  • Pollyanna feat. Malika Ayane
  • Vola mio mini pony feat. Elodie
  • Ti voglio bene Denver feat. Lo Stato Sociale
  • D’Artagnan e i moschettieri del re feat. Il Volo
  • Alvin rock’n’roll feat. The Kolors
  • Papà Gambalunga feat. Federica Carta
  • Il mistero della pietra azzurra feat. Alessandra Amoroso
  • Robin Hood feat. Max Pezzali
  • Batman feat. Le Vibrazioni
  • Sailor Moon e il cristallo del cuore feat. Carmen Consoli
  • Rossana  feat. Nek
  • Doraemon  feat. Shade

 

 

 

 

Cristina D’Avena e Il tulipano nero: 4 luglio o 14 luglio?

| Sigle |
Scritto da
-